Open House Milano: oltre 100 luoghi di architettura aperti il prossimo weekend

23 maggio 2019

open house milano 2019

Si avvicina il weekend di Open House Milano. Per la quarta edizione del progetto – che attualmente si svolge in ben 45 città del mondo e consente di accedere gratuitamente a luoghi particolari e spesso chiusi per visite – saranno oltre 100 i siti di Milano che apriranno le proprie porte nelle giornate di sabato 25 e domenica 26 maggio.

Dopo il successo del 2018, con 30mila visitatori, Open House Milano quest’anno introduce alcune novità. Evento collaterale della Milano Arch Week, in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Milano e tramite la sua Fondazione, arricchisce il proprio circuito con una selezione di siti progettati da architetti under 40, alcuni dei quali rilevanti dal punto di vista della sostenibilità ambientale o sociale; previsto anche un focus sulla riqualificazione delle zone periferiche.
Oltre 300 volontari, tra cui progettisti, studenti delle facoltà milanesi o cultori d’architettura, guideranno le visite nei luoghi che aderiscono alla kermesse, dando vita a un’edizione ancora più ricca e dal carattere trasversale delle precedenti.

Oltre a una selezione di palazzi storici, identificativi del patrimonio architettonico milanese, sarà possibile visitare la Centrale dell’Acqua di piazza Diocleziano, case e studi d’artista, abitazioni private, il cantiere della Stazione Linate, lungo la nascente linea metropolitana M4, il Velodromo Vigorelli e spazi destinati alle attività sportive; edifici riqualificati come le Officine del Volo, il Megawatt Court, Opificio 31 e LUNA, solo per citare alcuni dei siti. I due tour curati da Atlante Periferico, progetto di Super Festival delle Periferie, consentiranno inoltre di scoprire luoghi iconici dei quartieri Adriano e Dergano, estendendo il circuito di Open House Milano oltre i confini del centro.