Ancora una novità a Tallinn: apre il Kai Art Center

20 settembre 2019


​A pochi giorni dall’apertura della quinta edizione della Tallinn Architecture Biennale, l’attenzione torna a concentrarsi sulla capitale estone grazie a una rilevante novità in ambito architettonico e artistico. Nella zona di Port Noblessner, sul lungomare di Tallinn, inaugura infatti in queste ore il Kai Art Center, un nuovo centro culturale votato all’arte locale e internazionale.

Di particolare interesse è la storia dell’edificio, progettato circa cento anni fa per accogliere un impianto di produzione di sottomarini. La funzione culturale prenderà forma nei circa 450 metri quadrati dello spazio espositivo, collocato all’ultimo livello dello stabile: è qui che, annualmente, saranno presentate non meno di quattro mostre. Tale ciclo prende il via con la collettiva Let the field of your attention… soften and spread out, focalizzata sul tema del corpo e della percezione.

Il Kai Art Center è stato progettato dallo studio KAOS Architects; guidato dalle architette Margit Argus e Margit Aule, è noto per il peculiare approccio dimostrato nel rinnovare, in chiave contemporanea, gli edifici storici. Oltre all’area espositiva e alla zona food, il centro dispone di uffici, sale conferenze, un auditorium con 100 posti a sedere e di spazi riservati alle residenze di curatori, artisti e critici internazionali.

[Immagine in apertura: Courtesy Kai Art Center, Tallinn. Photo Tõnu Tunnel, 2019]