Michelangelo e gli affreschi della Cappella Sistina in un fumetto

11 gennaio 2020

Gianluca Buttolo, Michelangelo – Il conflitto della Sistina, ReNoir Comics, dettaglio della copertina

Raccontare la vita di un grande artista non deve essere un gioco da ragazzi. Farlo attraverso il fumetto, poi, è un’impresa indubbiamente ardua, perché presuppone un confronto con i maestri del passato attraverso il medium artistico per eccellenza: il disegno. Il rischio è quello di un vis-à-vis (spesso impari) tra chi racconta e il personaggio raccontato: un gioco di imitazioni e riproduzione degli stili complesso e delicato.

Lo sa bene Gianluca Buttolo, autore di un nuovo fumetto da poco in libreria per ReNoir Comics. Si tratta di Michelangelo – Il conflitto della Sistina (nell’immagine in apertura un dettaglio della copertina), un racconto per immagini che ripercorre i tormenti e la fatica dell’artista alle prese con la sua opera più celebre.

IL LIBRO

Presentato in anteprima allo scorso Lucca Comics & Games, il volume racconta la straordinaria vicenda del Buonarroti, chiamato da Papa Giulio II a realizzare il ciclo di affreschi più famoso di sempre: quello della volta della Cappella, dipinto tra il 1508 e il 1512. Un lavoro immenso, ideato con l’obiettivo di raccontare su tutta la superficie del soffitto il mistero della creazione di Dio.

Pensato con sapienza da Buttolo, il libro si sofferma in particolare sui dubbi e sulle insicurezze che travolgono il pittore al momento della “chiamata”, tra dilemmi morali e incertezze legate alla sua arte. A rendere ancora più sospeso il clima della narrazione, inoltre, luci e ombre del Vaticano del XVI secolo – giochi di potere nei quali il pittore si trova coinvolto assistendo perplesso ai conflitti interni alla corte papale. Il risultato è un libro articolato e profondo, per indagare – attraverso la bellezza e la leggerezza del disegno – uno dei più grandi artisti di sempre.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close