Sky Arte HD
SkyArte

I racconti privati di Mario Cresci. A Milano

13 luglio 2015

Mario-Cresci-dalla-serie-Interni-Mossi-Tricarico-1979

Il Museo Fotografia Contemporanea di Milano dedica un imperdibile focus espositivo a uno degli artisti presenti nella sua collezione permanente. È Mario Cresci, in mostra tra le sale dell’istituzione meneghina con alcuni degli storici ritratti fotografici realizzati in provincia di Matera tra gli anni Sessanta e Settanta.

Racconti privati. Interni 1967-1978 è il titolo della rassegna che, fino al prossimo 6 settembre, fa conoscere al pubblico la lunga esperienza umana e professionale vissuta da Cresci in Basilicata, dopo gli studi veneziani e prima di trasferirsi in Lombardia. Impegnato sul finire degli anni Sessanta come grafico e fotografo nella realizzazione del piano regolatore di Tricarico, un paese in provincia di Matera, Cresci resta affascinato da luoghi e persone, decidendo poi di fermarsi.

Appartengono dunque a quell’epoca gli scatti che compongono la mostra e che evidenziano la passione del fotografo per la figura umana e gli oggetti che le appartengono, ritratti nell’intimità della vita familiare. È il ricercato effetto mosso applicato ai volti a renderli illeggibili, spostando l’attenzione sugli “interni” da cui prende il nome una delle serie di immagini. Il rispetto nei confronti della origini emerge dai Ritratti reali, che legano le famiglie ai propri antenati, affiancando gli oggetti nella narrazione della loro storia.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close