Sky Arte HD
SkyArte

Tre italiani al Festival del Cinema di Cannes

22 aprile 2017

Film L'intrusa-regia di-Leonardo-Di-Costanzo

Sono tre i titoli nostrani inclusi nella selezione della Quinzaine des Réalisateurs del Festival di Cannes. Un segnale finalmente positivo, questo, dopo la pesante esclusione dalla corsa ufficiale a uno dei riconoscimenti più prestigiosi della settima arte contemporanea: quest’anno, nessun film italiano è in lizza per l’ambita Palma d’Oro.
Le pellicole ammesse alla sezione collaterale sono L’intrusa di Leonardo Di Costanzo, Cuori Puri di Roberto De Paolis e A Ciambra di Jonas Carpignano. Una triade filmica accomunata dal tema del Sud e da delicate tematiche sociali fortemente attuali.

L’intrusa (film da cui è tratta l’immagine in apertura) è ambientato a Napoli, dove il centro La Masseria dà ospitalità a bambini sottratti al degrado e alla criminalità. Un colpo d’occhio sull’esistenza di quanti, ogni giorno, combattono la camorra con le armi dell’accoglienza e dell’interesse verso il prossimo.
Affonda le radici nella quotidianità delle persone comuni anche Cuori puri di Roberto De Paolis, incentrato sulla storia d’amore tra Stefano e Agnese, appartenenti a mondi diversi e costretti a compiere scelte difficili per restare insieme.
A Ciambra di Jonas Carpignano vede ancora una volta protagonista il Sud e punta i riflettori sulla comunità rom giunta dalla Slovenia e oggi residente nella piana di Gioia Tauro.