Sky Arte HD
SkyArte

Charlotte Prodger vince il Turner Prize 2018 per i suoi video girati con il telefono

5 dicembre 2018

Charlotte Prodger. Portrait, 2017. Photography © Emile Holba 2018

Un anno dopo Lubaina Himid, a trionfare alla 34esima edizione del prestigioso Turner Prize è Charlotte Prodger. Originaria di Bournemouth, classe 1974, l’artista opera da oltre due decenni nel settore delle immagini in movimento; nei mesi scorsi è stata scelta per rappresentare la Scozia alla prossima Biennale d’Arte di Venezia, al via nel maggio 2019.

Ha avuto la meglio sugli altri finalisti in shortlist per il prestigioso premio, istituito nel 1984 e rivolto ad autori di nazionalità britannica o attivi in Gran Bretagna: a contendersi l’importante titolo – e il riconoscimento economico pari a 25mila sterline – erano Naeem Mohaiemen, Luke Willis Thompson e Forensic Architecture, il gruppo di ricerca formato da artisti, architetti, avvocati, attivisti e teorici, fondato dall’architetto e docente israeliano Eyal Weizman.

Charlotte Prodger si è imposta sugli altri artisti per aver dimostrato, attraverso i suoi lavori, “l’uso più profondo di un dispositivo tanto prosaico, quanto la fotocamera dell’iPhone, che abbiamo visto finora nell’arte“, ha sottolineato Alex Farquharson, direttore della Tate Britain, che ha presieduto la giuria.
Il riconoscimento, in particolare, le è stato conferito per la sua personale alla Bergen Kunsthall, nel corso della quale ha presentato le opere video Bridgit e Stoneymollan Trail, entrambe girate con uno smartphone.

[Immagine in apertura: Charlotte Prodger ritratta nel 2017 da Emile Holba. Photography © Emile Holba 2018]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close