Sky Arte HD
SkyArte

Antonio Canova in mostra nella “capitale del marmo”

2 agosto 2019

Il nome della città di Carrara è stato sempre, ineluttabilmente, legato a quello di Canova. È così da quando lo scultore nato a Possagno nel 1757 decise che “quel” marmo doveva essere l’unico materiale per le sue opere. Un connubio felice, rimasto impresso nei secoli, e che viene ricordato oggi dalla mostra Canova. Il viaggio a Carrara, un’occasione per conoscere il percorso dell’artista e il suo legame con la città toscana.

Visitabile fino al 10 giugno 2020, l’esposizione, allestita presso le sale del CARMI ‒ Museo Carrara e Michelangelo a Villa Fabbricotti e curata da Mario Guderzo, direttore della Gypsotheca e Museo Antonio Canova di Possagno, presenta cinque gessi originali disposti all’interno delle varie sezioni, ognuna delle quali dedicata a un aspetto particolare della vita e dell’opera del Canova.

Tra le opere esposte la Maddalena giacente, da poco restaurata dall’Accademia di Belle Arti di Carrara, che celebra quest’anno il 250esimo anniversario della sua fondazione, e la Venere italica. Uno sforzo espositivo di prestigio e dal forte carattere scientifico, arricchito dalle descrizioni dettagliate sui soggetti rappresentati e sulla genesi creativa delle singole opere.

Ad arricchire l’itinerario una serie di lettere e carteggi inediti, oltre a un’installazione multimediale dedicata all’esplorazione dell’intera vicenda canoviana, narrata al pubblico dalla voce di Adriano Giannini e dalle musiche di Giovanni Sollima.

[Immagine in apertura: Antonio Canova, Venere e Adone, calco in gesso, 1789-1794, Accademia di Belle Arti di Carrara, photo Michele Ambrogi]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close