Libri della settimana: Colasanti, Doliner, Schneider

7 marzo 2013


L’arte torna a impossessarsi degli scaffali delle librerie, con nuove uscite che spaziano dalle inchieste alle interviste d’autore; passando per l’intrigante mondo della fotografia. Stefano Cerio da alle stampe per contrasto il suo Vice Versa, ricca antologica per un autore che nasce reporter – firmando una importante collaborazione con L’Espresso – e scopre poi il linguaggio della sperimentazione, tra pura fotografia e video

Prima della sua straordinaria intuizione i giornali conoscevano solo immagini disegnate. Con l’inizio della sua collaborazione con “Il Messaggero”, nel 1906, nasce l’epopea del fotogiornalismo italiano: Adolfo Polly Pastorel ha raccontato con oltre 9 milioni di immagini attimi indimenticabili della Storia del nostro Paese. Un’avventura raccontata nello Stacco matto firmato da Vania Colasanti, ricca biografia in uscita per i tipi di Marsilio.

Si è occupato dei segreti della Cappella Sistina e dei misteri del Caravaggio: con il suo nuovo libro, in uscita per Rizzoli, Roy Doliner indaga l’intrigante rapporto tra alcuni dei maggiori capolavori dell’arte italiana e la Kabbalah. Ne Il disegno segreto si seguono le tracce di misteriose iconografie, curiose geometrie, rapporti numerologici che sembrano trascendere la ricerca dell’armonia per celare oscuri messaggi messianici.

Da Barnett Newman a Marc Chagall, passando per Joan Mirò e Sam Francis. Pierre Schneider ha raccolto nel 1967 le suggestioni provate da undici grandi artisti a spasso nel museo più famoso e visitato al mondo. Guide speciali per Louvre, mon amour, collezione di intriganti sguardi d’autore edito per Johan&Levi: pensieri e parole, riflessioni e, naturalmente immagini. Quelle dell’opere create, per l’occasione, dai graditi e prestigiosi ospiti.