Addio a Jane Little, una contrabbassista tenace

18 maggio 2016


Se n’è andata facendo quello che ha sempre amato fare: suonare il contrabbasso. Jane Little – questo il nome della musicista – era una donna minuta che per 71 anni ha continuato a eseguire pezzi di Igor Stravinsky e Aaron Copland con il più grande e il più pesante tra tutti gli strumenti orchestrali.

La sua lunghissima carriera vantava anche un’altra particolarità: si è svolta sempre nella stessa orchestra. Quella Atlanta Symphony Orchestra dove ha iniziato a suonare all’età di 16 anni e dove ha anche conosciuto suo marito, primo flauto della stessa per 41 anni, sposato nel 1959. Ha continuato a suonare imperterrita in quella formazione, di cui si sentiva parte, anche durante il trattamento chemioterapico per debellare un mieloma multiplo.

Fino a domenica scorsa quando, all’età di 87 anni, è collassata abbracciata al proprio contrabbasso. Stava suonando un bis di There’s No Business Like Show Business, una canzone brillante di Irving Berlin, scritta per il musical Annie Get Your Gun, poi diventato anche film.