Misheardpedia, una Wikipedia mal “interpretata”

12 maggio 2016

MISHEARDPEDIA

Cosa accadrebbe se degli articoli scelti casualmente da Wikipedia venissero letti da una voce sintetizzata e poi trascritti ad opera di un algoritmo di riconoscimento vocale? Ha provato a immaginare questo scenario il sito Misheardpedia.com, che raccoglie una serie di contenuti editoriali realizzati esattamente nella maniera indicata: come ipotizzabile, fraintendimenti, refusi ed errori di varia natura non mancano.

Attivo da alcuni giorni e protagonista – fino al 15 maggio – di una presentazione presso la galleria danese Rum46, il sito è stato messo a punto dall’artista Alessandro Perini in occasione del festival SPOR. L’iniziativa che coinvolge la città danese di Århus raccoglie  eventi di musica contemporanea e sound art con una forte impronta innovativa.

Misheardpedia.com offre un’occasione per ragionare sul tema dell’opinabilità della conoscenza ai tempi del web, insistendo sulle modalità attraverso le quali i saperi vengono diffusi e sull’affidabilità delle fonti primarie.