L’Italia secondo Sam Havadtoy

11 giugno 2016

sam-havadtoy-fondazione-mudima-milano

Da sempre fonte di ispirazione per intere generazioni di artisti, l’Italia non smette di esercitare il suo fascino sui protagonisti della creatività attuale. Ne è un esempio concreto Sam Havadtoy, il cui legame con la cultura figurativa e letteraria italiana emerge senza mediazione dalle sue opere.

Affascinato dalle atmosfere del Belpaese, al punto da definire l’Italia il suo paese d’adozione, Havadtoy ha fatto propri alcuni soggetti di derivazione decisamente nostrana, come le opere di Boccioni, Modigliani, Giorgio Morandi, ma anche alcune icone letterarie e collettive, come Pinocchio e la Fiat 500 d’epoca, integrandoli in una pratica artistica stratificata, che mescola la pittura alla scultura, l’uso del merletto alla scrittura.

Fino all’8 luglio, la Fondazione Mudima di Milano – già ospite della prima personale italiana di Havadtoy nel 2008 – fa da cornice a Only remember the future, l’esposizione monografica dedicata all’artista oggi di stanza in Europa e curata da Attila Nemes. Una raccolta di quaranta opere, tra dipinti e sculture, che ripercorre la recente produzione dell’artista e il suo legame con l’Italia.

[Immagine in apertura: Sam Havadtoy, Untitled, Mixed media, lace and acrylic paint on aluminum panel, 108 x 120 cm, 2014]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close