Merano Arte omaggia il disegnatore Markus Vallazza

7 luglio 2016

Markus Vallazza Per W. A. Mozart, 1973 Tecnica mista su carta 62,5 x 45,5 cm Fotolito Longo, Bolzano

Curata da Günther Oberhollenzer, Markus Vallazza – Il disegnatore di mondi celebra gli 80 anni del disegnatore e incisore – tra i più importanti a livello europeo – che nel corso dell’ultimo cinquantennio si è imposto come una delle voci più influenti nel panorama dell’arte altoatesina.
La retrospettiva – ospitata dal 9 luglio al 4 settembre 2016 presso Merano Arte – edificio Cassa di Risparmio – estende l’orizzonte anche alla produzione di Vallazza sul fronte della letteratura e della pittura, unendo le realizzazioni più celebri con le opere poco note e con una serie di inediti.

Markus Vallazza Don Chisciotte, a riposo, 2005 China e gessetto su carta 37 x 44,5 cm Fotolito Longo, Bolzano

Accanto al ciclo dedicato al poeta e compositore tedesco Oswald von Wolkenstein, a quello legato al Don Chisciotte di Miguel de Cervantes e al lavoro sulla figura di Friedrich Nietzsche, indagata a partire dal quadro socio-culturale di riferimento e nelle sue “ossessioni segrete”,  la mostra propone anche alcuni ritratti, tra cui quello del gigante della musica Wolfgang Amadeus Mozart e altri di amici e artisti di diverse nazionalità, come Alfred Kubin, H. C. Artmann e Norbert C. Kaser.

Il catalogo associato all’appuntamento espositivo, oltre a restituire le emozioni dei disegni e delle sue incisioni di Vallanza, racchiude saggi, approfondimenti e testimonianze sulla carriere e sulla vita dell’artista avvalendosi del contributo di compagni, artisti e scrittori coinvolti nel progetto editoriale.

[Immagine in apertura: Markus Vallazza, Per W. A. Mozart, 1973. Tecnica mista su carta, Fotolito Longo, Bolzano. Immagine nell’articolo: Markus Vallazza, Don Chisciotte, a riposo, 2005. China e gessetto su carta, Fotolito Longo, Bolzano]