A Salò, l’arte incontra la follia

13 marzo 2017


Delicato e dibattuto, il tema della follia è spesso avvicinato alla sfera artistica, con cui condivide un terreno pulsionale ed emotivamente denso. Si inscrive in tale contesto la mostra itinerante Museo della Follia. Da Goya a Bacon, allestita fino al 16 novembre nella nuova sede del museo di Salò, reso ancora più internazionale dalle collaborazioni con il Musée d’Orsay e Musée de l’Orangerie.

Curata da Vittorio Sgarbi e realizzata da Cesare Inzerillo, Sara Pallavicini, Giovanni Lettini e Stefano Morelli, la rassegna punta i riflettori su oltre duecento opere – dipinti, fotografie, sculture, oggetti e installazioni multimediali – ispirate alla follia.

Il percorso inizia all’esterno del museo, dove trova spazio un container, L’Intonapensieri, che fa da cornice a nove installazioni interattive dedicate a personalità di spicco come Antonio Ligabue, Franco Basaglia, Alda Merini, Nietzche, Pino Roveredo, ma anche a individui che hanno vissuto l’esperienza del manicomio in prima persona.

L’itinerario espositivo si dipana tra le sale del museo, seguendo la logica dello smarrimento e la suddivisione in sezioni. Lo sguardo si muove dalle opere di grandi maestri internazionali – come Goya, von Stuck, Bacon e Wildt – ai nostrani Lega, Fattori, Fausto Pirandello e Ghizzardi, dal dipinto a olio di Adolf Hitler, presentato in anteprima mondiale, alla video installazione che mette in scena il saggio I pazzi politici di Giordano Bruno Guerri, il quale analizza la relazione tra manicomi e politica nel periodo fascista.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close