A Pescara, uno dei più grandi murales dello street artist Millo

24 ottobre 2017

Millo, Dream, Pescara - Quartiere Fontanelle, 2017. Photo by Collettivo Pepe

Nonostante la nascita sia avvenuta a Mesagne, in provincia di Brindisi, per Francesco Camillo Giorgino – in arte Millo – Pescara è la città dove è nato artisticamente e da cui è partito alla volta dei cinque continenti, per dipingere in tutto il mondo i suoi inconfondibili murales in bianco e nero.
Ora quella stessa città – o meglio il quartiere popolare di Fontanelle – è diventata il teatro di un grande progetto di riqualificazione, realizzato con il supporto logistico del Collettivo Pepe, un’associazione di promozione sociale – con sede proprio a Pescara – senza scopo di lucro.

Millo, Dream, Pescara - Quartiere Fontanelle, 2017. Photo by Collettivo Pepe

Di “ritorno a casa”, lo street artist pugliese ha ripreso a dipingere a Pescara dopo vent’anni di attività internazionali. Lo ha fatto in grande stile, realizzando su una superficie di più di 190 metri quadri un imponente murale – uno dei più grandi tra quelli da lui creati – dal titolo Dream, sogno. Con colori primari, pennellate fugaci, tratti essenziali, l’opera parla di tradizioni, di sogni e di speranze, malgrado il grigiore delle città contemporanee, popolate quasi esclusivamente da palazzoni e automobili.