Tre installazioni di Bill Viola, tra arte e spiritualità

16 ottobre 2017


È un intervento dal carattere fortemente spirituale, quello che Bill Viola si appresta a inaugurare nella Cripta del Santo Sepolcro di Milano. Dal 18 ottobre al 28 gennaio, l’antica chiesa ipogea farà da cornice a tre installazioni di sicuro impatto, che creeranno un affascinante dialogo con l’ambiente circostante.

Riaperta dopo 50 anni e diventata subito una meta irrinunciabile per milanesi e turisti, la Cripta del Santo Sepolcro si preannuncia sfondo quanto mai adatto per la triade di lavori realizzati da Bill Viola ricorrendo anche stavolta al linguaggio del video. Vita, morte, eternità e dimensione umana sono i grandi temi attorno a cui ruota l’indagine dell’artista americano, generando un forte coinvolgimento dello spettatore sul piano emotivo.

Visitabile esclusivamente in orario tardo pomeridiano e serale, la rassegna punta i riflettori su un tris di opere datate fra il 2000 e il 2014. Il percorso espositivo prende il via con The Quintet of the Silent (2000), uno sguardo ravvicinato sugli effetti delle emozioni grazie a riprese lente e dettagliate, per poi proseguire con The Return (2007), appartenente alla serie Trasfigurazioni e incentrata sulle modifiche apportate all’interiorità dallo scorrere del tempo.

L’itinerario si conclude con Earth Martyr (2014), una delle quattro opere che compongono l’installazione permanente Martyrs, intitolata ai quattro elementi naturali e inaugurata presso la St Paul’s Cathedral di Londra nel maggio del 2014. Un ideale viaggio di liberazione dal peso della terra.

[Immagine in apertura: Bill Viola, The Quintet of the Silent, 2000, performers: Chris Grove, David Hernandez, John Malpede, Dan Gerrity, Tom Fitzpatrick]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close