Il progetto di un artista che crea musica ispirata al clima

20 novembre 2017


Una notte del 2013, l’artista visivo californiano Stephan Crawford era seduto nel suo studio a San Francisco, pensando a un modo di esprimere il ciclo del carbonio della Terra attraverso una scultura in movimento. Aveva una bacchetta di metallo in mano e cominciò a picchiettarla contro il suo banco da lavoro.
Ed è allora che ha avuto un’illuminazione. “Quel tocco mi ha fatto pensare a un ritmo“, racconta Crawford in una lunga intervista al sito The Verge. “E da lì è venuta fuori l’idea della musica.”
L’anno dopo, l’artista ha così organizzato un “hack day”, invitando musicisti e scienziati nel suo studio: per otto ore, tutti hanno lavorato insieme per creare musica ispirata al clima. È questa l’origine di The ClimateMusic Project, un progetto musicale nel quale personalità di diverso tipo – che comprendono due compositori e quattro scienziati del clima – sono state invitate a trasformare i dati sul cambiamento climatico e sul riscaldamento globale in una composizione musicale.