In viaggio sulla due ruote, tra arte e mito. Alla Reggia di Venaria

17 luglio 2018

Sky Noir Photography by Bill Dickinson, Route 66, Riders, Getty Images

Con Easy Rider Il mito della motocicletta come arte la Citroniera delle Scuderie Juvarriane, compresa nel circuito della Reggia di Venaria, accoglie una mostra-happening legata a uno dei mezzi di trasporto più amati dell’era moderna.
Curata da Luca Beatrice, Arnaldo Colasanti e Stefano Fassone, la rassegna invita i visitatori a prendere parte a un viaggio di scoperta che attraversa oltre un secolo di creatività e passione. Paragonate ad autentiche creazioni d’arte, le moto hanno infatti conquistato un posto di primo piano nell’immaginario collettivo, divenendo uno status symbol e oltrepassando definitivamente i confini legati all’originaria funzione “locomotrice”.

Visitabile fino al 14 febbraio prossimo, la mostra si articola in 9 sezioni tematiche, prendendo in esame sia gli aspetti riconducibili alle diverse aziende e zone di produzione, sia gli intrecci tra moto, costume e società, con un’analisi che non si limita alle sole arti visive.
Stile forma e design italiano; Il Giappone e la tecnologia; Mal d’Africa; La velocità; Sì viaggiare; London Calling; Il Mito americano; Terra, Fango, Libertà; La moto e il cinema sono i suggestivi titoli che identificano i “capitoli” di questa “narrazione – celebrazione” del mondo delle due ruote.

Immancabili sono i modelli che hanno fatto la storia di questo settore, così come i ritratti dei personaggi che, con le loro gesta sportive e atletiche, hanno contribuito ad accrescere il legame con questo universo: dalla MV Agusta di Giacomo Agostini alla Yamaha di Valentino Rossi, fino alla Ducati di Casey Stoner.
Nel percorso di visita, inoltre, sono esposti libri, still, fotografie, locandine di film – tra cui Easy Rider e La grande fuga – e opere d’arte di artisti come Ligabue, Boetti, Merz, Pascali, ispirati alla velocità e alla motocicletta.
I grandi brand internazionali del settore sono naturalmente presenti con i loro prodotti, testimoniando anche il livello di innovazione raggiunto nella produzione e progettazione delle due ruote.

[Immagine in apertura: Sky Noir Photography by Bill Dickinson, Route 66 Riders, Getty Images]