La musica conquista la Toscana con il Maggio Metropolitano

2 settembre 2018


Passano da 20 a 42 i comuni della Città Metropolitana di Firenze che aderiscono a Maggio Metropolitano, la kermesse realizzata da Fondazione Teatro del Maggio Musicale Fiorentino ‒ in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo onlus e Firenze dei Teatri ‒, in programma fino al prossimo mese di marzo.

Dopo il consenso di pubblico ottenuto in seguito all’edizione d’esordio, nel 2017, l’iniziativa cresce e si rafforza, mantenendosi sempre nel segno del progetto culturale già avviato. Alla base di questo evento diffuso, infatti, c’è la volontà della prestigiosa istituzione toscana di “diffondere la conoscenza e l’amore per la musica. Per questo crediamo che il Maggio debba uscire dai suoi confini fisici per andare a far visita al suo pubblico. È così che si avvicinano le persone al teatro, facendo conoscere e facendo capire cosa succede all’interno di quel luogo. Spiegando loro – non a parole ma con uno spettacolo, con le prove di un’opera, con un concerto – che una fondazione lirico sinfonica è qualcosa di molto più vicino alla gente di quel che si potrebbe pensare. Vicina perché la musica è universale e sempre contemporanea“, come ha spiegato il sovrintendente Cristiano Chiarot.

Nei cinque territori coinvolti ‒ Chianti, Cintura Fiorentina, Empolese e Valdelsa, Mugello, Valdarno e Valdisieve ‒ stanno dunque per andare in scena concerti, conferenze e incontri, che “ridurranno le distanze” tra il pubblico e i protagonisti del Maggio Musicale Fiorentino: non solo l’Orchestra e il Coro, ma anche gruppi cameristici, solisti e alcuni ospiti speciali parteciperanno al ricco palinsesto diffuso. Dopo i due concerti che hanno avuto luogo nel Mugello, il progetto entra ora nel vivo con le date previste in luoghi suggestivi e inediti: dalla Cattedrale di San Romolo a Fiesole a Villa Pozzolini a Vaglia, dagli ex-macelli di Dicomano alla Villa di Cambiano a Castelfiorentino, dalla Pieve di San Babila e San Bavello a San Godenzo fino al Palazzo dei Vicari di Scarperia, solo per citare alcune delle sedi selezionate.

[Immagine in apertura: photo Michele Monasta]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close