Le curiose creature di Frans Post, dal Brasile all’Irlanda

20 ottobre 2018

Franz Post illustrazione animali irlanda

Per 7 anni l’artista olandese Frans Post, vissuto tra il 1612 e il 1680, ha soggiornato in Brasile.
La straordinaria varietà della flora e della fauna del Paese sudamericano è stata ampiamente documentata da Post, che soggiornò in quella che all’epoca era una colonia olandese come membro dell’entourage del governatore generale Johan Maurits. Anche dopo il ritorno in patria, tuttavia, il Brasile ha continuato a ispirare la sua mente e la sua mano, spingendolo a realizzare disegni e dipinti basati su quanto impresso nella sua memoria.

Rimasta a lungo poco nota o conosciuta quasi esclusivamente per le vedute, la sua opera è tornata sotto i riflettori nel 2010. In quell’anno, infatti, il dottor Alexander de Bruin del Noord-Hollands Archief – un archivio olandese conservato nella città di Haarlem – ha fatto un’interessante scoperta. Sono infatti riemersi alcuni disegni originali che testimoniano l’attività di studio condotta da Post su singoli animali o su specifiche specie vegetali.

Dopo la mostra Frans Post. Animals in Brazil ospitata al Rijksmuseum di Amsterdam – tra l’ottobre 2016 e il gennaio 2017 – in queste settimane è la National Gallery of Ireland ad accogliere un appuntamento interamente dedicato all’artista olandese.
Visitabile fino al 9 dicembre – ad accesso gratuito – Curious Creatures: Frans Post and Brazil unisce disegni e dipinti ed è associata a un importante programma educativo e di apprendimento dal titolo Animals, People, Environment.

Presentato nei termini di una “call to action”, che intende rendere consapevoli dell’impatto – profondo e duraturo – delle azioni individuali compiute ogni giorno, il progetto intreccia discipline come la storia, la geografica e lo studio dell’ambientale con la produzione di Post.
Attraverso un mix di attività partecipative e divertenti, di eventi e dibattiti, tre distinti temi – animali, persone e ambiente – saranno esplorati in forma comune, estendendo la trattazione anche a questioni di tipo sociale come il colonialismo.