Un quadro di Lucas Cranach il Vecchio fa il suo ingresso nella National Gallery di Londra

22 febbraio 2019

The installation of the newly acquired Venus and Cupid by Lucas Cranach the Elder ( 1529), The National Gallery, 20 Feb 2019 © The National Gallery, London

La National Gallery di Londra rinnova il suo interesse verso la pittura di Lucas Cranach il Vecchio: risale infatti a pochi giorni fa l’acquisizione, da parte del museo britannico, dell’opera dipinta dall’artista nel 1529, avente come soggetti Venere e Cupido.

Donato dal Drue Heinz Charitable Trust dopo la morte di Ms. Heinz, il dipinto va così a sommarsi all’omonima opera realizzata da Cranach anni prima, scegliendo il medesimo tema. L’artista era solito mettere a punto serie di opere ispirate allo stesso soggetto, come nel caso di Venere e Cupido che tuttavia, nel caso dei due dipinti londinesi, rivelano importanti differenze.

Dipinta in clima controriformista, l’opera appena acquisita testimonia la generale tendenza artistica dell’epoca a preferire temi di stampo classico e mitologico a quelli di tipo religioso. Il richiamo alla Vanitas, comunque presente, lascia emergere le molte anime della pittura di Cranach, tra monito morale, paesaggi idilliaci e interesse verso la bellezza del corpo femminile.

[Immagine in apertura: L’esposizione della recente acquisizione, il dipinto di Venere e Cupido di Lucas Cranach il Vecchio, del 1529, da parte della National Gallery di Londra © The National Gallery, London]