Paolo Roversi sarà il primo fotografo italiano a firmare il Calendario Pirelli

6 maggio 2019

Paolo Roversi Kate, Studio Parigi, 1996 © Paolo Roversi

Sta facendo il giro del mondo l’annuncio del nuovo “interprete” di The Cal, il Calendario Pirelli che nel 2020 potrà contare sul talento fotografico di Paolo Roversi, primo italiano ad aggiudicarsi l’ambito incarico. Noto per uno stile dai toni sfumati e dalle atmosfere sospese, Roversi va così ad affiancare altri giganti dell’obiettivo che negli anni passati hanno firmato l’almanacco, da Richard Avedon a Peter Lindbergh, da Herb Ritts a Mario Testino e Annie Leibovitz.

Pubblicato per la prima volta nel 1963, il Calendario Pirelli ha conosciuto numerose evoluzioni divenendo, soprattutto nell’arco degli ultimi decenni, emblema di bellezza e glamour. Fra le sue pagine, infatti, sono stati immortalati volti e corpi femminili contraddistinti da un fascino senza tempo, resi ancora più d’impatto dalla maestria dei fotografi che li hanno eternati.

Paolo Roversi, ravennate classe 1947, ha saputo affermarsi prima come fotoreporter e poi come fotografo di moda, collaborando con alcune delle maison più prestigiose e immortalando una serie di celebrità internazionali, da Kate Moss a Inès de la Fressange, da Isabella Rossellini a Tilda Swinton.

[Immagine in apertura: Paolo Roversi, Kate, Studio, Paris, 1996, dettaglio © Paolo Roversi]