In Sicilia, riflettori puntati su arte e fotografia

1 settembre 2019

Il primo parco per l’arte contemporanea fotografica in Sicilia, aperto nel 2018 nella Tenuta Busulmone in Val di Noto, ospita l’edizione 2019/2020 di "Photology AIR (Art In Ruins)". L'articolato progetto espositivo occupa sia gli spazi restaurati del convento ottocentesco sia le aree all'aperto del complesso siciliano. Lungo il percorso, i visitatori possono imbattersi in due grandi installazioni site specific, "Dissuasore" di Franco Perrotti e "2 teste" del duo Monica Cuoghi e Claudio Corsello, e in una pluralità di mostre. Tra queste si segnala "Land Art in America by Gianfranco Gorgoni", con le opere fotografiche realizzate dall'autore italiano, a partire dalla fine degli anni Sessanta ai giorni nostri, in collaborazione con Christo, Walter De Maria, Michael Heizer, Nancy Holt, Richard Serra, Robert Smithson e Ugo Rondinone. In "Profondo blu" l'attenzione si sposta sugli scatti di Gian Paolo Barbieri, che documentano quattro decenni negli angoli più incontaminati del pianeta.