Al Festival dei Popoli di Firenze anche il documentario su John Lennon e Yoko Ono

1 novembre 2019


Firenze si prepara ad accogliere il meglio del cinema documentario internazionale, con la sessantesima edizione del Festival dei Popoli, la rassegna dedicata alle pellicole d’autore sui grandi temi del presente. A ospitare le proiezioni, spazi diversi della città: dal cinema La Compagnia (sala principale della rassegna) all’Istituto Francese, dall’Auditorium di S. Apollonia alla Mediateca Regionale Toscana.

In calendario fino al 9 novembre, il festival ‒ presieduto da Vittorio Iervese e diretto da Alberto Lastrucci – taglierà il nastro il 2 del mese con la prima internazionale di Sea-Watch 3, il film di Jonas Schreijäg e Nadia Kailouli sulle drammatiche esperienze a bordo della nave di salvataggio. A seguire, un ricco calendario di titoli distribuiti nelle varie sezioni e in corsa per l’assegnazione dei rispettivi premi.

I FILM E LE SEZIONI

Sono ben 109 i film in programma, presentati al pubblico in compagnia di registi, attori e ospiti internazionali. Occhi puntati sul Concorso Internazionale, con venti documentari in lista (tutti inediti in Italia). Grande attenzione sarà inoltre rivolta alla migliore produzione cinematografica del nostro Paese, con la sezione Concorso Italiano, mentre il programma di Diamonds are Forever ripercorrerà le passate edizioni del festival, in un amarcord sui più grandi registi della storia del cinema.

Infine, spazio alla musica, protagonista assoluta di Hit Me with Music!, la sezione dedicata ai documentari musicali. Tra i film in concorso quest’anno, anche John & Yoko: Above Us Only Sky (nell’immagine in apertura). Diretta da Michael Epstein, la pellicola si sofferma sulla collaborazione tra John Lennon e Yoko Ono durante l’album Imagine, disco simbolo della cultura hippie con il suo messaggio di pace e fratellanza. Atteso al festival per il 2 novembre, il film andrà in onda prossimamente anche su Sky Arte, portando sui piccoli schermi una delle storie d’amore e di musica più note di sempre.