A Roma apre MIAC, il Museo Italiano dell’Audiovisivo e del Cinema

1 novembre 2019


Bisognerà attendere il prossimo mese di dicembre per mettere piede nel MIAC ‒ Museo Italiano dell’Audiovisivo e del Cinema, ovvero “il primo museo multimediale, interattivo e immersivo interamente dedicato al genere nella Capitale” che aprirà negli Studi di Cinecittà. Nell’attesa, grazie alla recente anteprima riservata alla stampa, si possono iniziare ad assaporare le atmosfere e le suggestioni di un luogo che si preannuncia senza eguali nel panorama culturale capitolino.

UNA STORIA LUNGA OLTRE 120 ANNI

Promosso dal MiBACT e realizzato grazie al coinvolgimento di una serie di istituzioni, in primis Istituto Luce-Cinecittà, MIAC è curato dagli specialisti del settore Gianni Canova, Gabriele D’Autilia, Enrico Menduni e Roland Sejko. Occupa un’area di 1650 metri quadrati, all’interno del dismesso Laboratorio di Sviluppo e Stampa degli Studi di Cinecittà. L’allestimento, ideato, progettato e curato dal team di creativi NONE collective, si inserisce nell’edificio preesistente, oggetto dell’intervento curato dall’architetto Francesco Karrer, attraverso un coinvolgente itinerario in dodici ambienti principali.

Attori e Attrici; Storia; Lingua; Potere; Paesaggio; Eros; Commedia; Cibo; Musica; Maestri; Futuro sono i temi presi in esame lungo l’itinerario, presentati secondo un approccio dichiaratamente “immersivo, conoscitivo, emozionale e personale“. Materiali visivi e sonori, provenienti da fondi sterminati come quello dell’Istituto Luce, sono accompagnati da apparati testuali. In un susseguirsi di sensazionali installazioni, tra videoarte, interazione e linguaggi transmediali.

[Immagine in apertura: MIAC ‒ Museo Italiano dell’Audiovisivo e del Cinema, Sala Maestri. Photo credits Cristina Vatielli, NONE collective]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close