A Milano, l’utopia green di Michelangelo Pistoletto

29 aprile 2015


Dal 3 al 18 maggio, una delle piazze più conosciute al mondo ospiterà Terzo Paradiso – La mela reintegrata, lavoro dell’artista Michelangelo Pistoletto. L’opera non è che la prima tappa di Via Lattea, il programma di incontri organizzato dal FAI lungo i sentieri del latte e della produzione agricola milanese, per connettere la città con la sua campagna.

La gigantesca mela, alta circa otto metri e con un diametro di sette, è costituita da una struttura metallica con un rivestimento in erba naturale e con un “morso” sulla cima, reintegrato grazie a una cucitura metallica.
Il giorno dell’inaugurazione sarà costruito attorno a essa il simbolo del Terzo Paradiso, ideato da Pistoletto come fusione tra natura e artificio, in linea con la grande installazione. I volontari del FAI e di Cittadellarte, istituzione fondata da Pistoletto stesso, ricostruiranno questo simbolo durante una grande performance collettiva, impiegando 150 balle di paglia.

L’opera non solo dialoga tematicamente con Expo 2015, ma crea un ponte con l’istituzione biellese voluta dall’artista: avviata negli anni Novanta, Cittadellarte è improntata a una convivenza spontanea tra creatività, ambiente, cultura, sostenibilità, mettendo in contatto professioni del tutto diverse ma complementari.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close