Un balletto alla Scala in omaggio a Mozart

7 aprile 2016

le prove in sala-Massimiliano Volpini Roberto Bolle e il Corpo di Ballo ph Brescia e Amisano

225 anni fa moriva il grande Wolfgang Amadeus Mozart e il Teatro Alla Scala di Milano gli rende omaggio con una produzione, che verrà rappresentata in prima assoluta il 9 aprile e di cui è prevista anche la diffusione cinematografica internazionale a partire dal mese di giugno.

Il giardino degli amanti – questo il titolo – è una nuova creazione affidata al coreografo Massimiliano Volpini, già danzatore del Corpo di Ballo, ideata per i ballerini scaligeri sulle musiche dei quartetti e quintetti mozartiani.

La sua collaborazione con Roberto Bolle, che lo ha portato a creare per lui assoli, passi a due e un fortunato progetto multimediale, prosegue dunque con questa novità, che vede l’étoile protagonista principale, accompagnato dal Corpo di Ballo scaligero, come racconta lo stesso Volpini: “Centrale è una coppia, che poi si separa: seguiremo maggiormente il protagonista maschile e il suo trasformarsi in un personaggio mozartiano; alla fine lui e la sua compagna si ritroveranno ma entrambi trasformati, anche nello stile e nei costumi”.

[Immagine in apertura: Roberto Bolle, il Corpo di Ballo scaligero e Massimiliano Volpini durante le prove de Il giardino degli amanti. Photo by Brescia e Amisano]