Sculture in città: arte e ceramica tra le colline del Chianti

1 giugno 2016

MATERIA PRIMA Sculture in citta Montelupo Fiorentino Lucio Perone

Sono Ugo La Pietra, Bertozzi & Casoni, Loris Cecchini e Hidetoshi Nagasawa gli autori dei nuovi quattro interventi di Sculture in città, il circuito che continua a inserire in specifici luoghi del centro storico di Montelupo Fiorentino (Firenze) –  località la cui storia è legata a doppio filo con la produzione della ceramica – pregevoli testimonianze di arte contemporanea.

Tutti gli artisti selezionati – oltre alle figure già citate, nei mesi scorsi hanno già ultimato e posizionato i loro lavori Gianni Asdrubali, Fabrizio Plessi e Lucio Perone (sua l’opera in apertura) – sono stati chiamati a misurarsi proprio con la ceramica, lavorando gomito a gomito con le maestranze locale e talvolta sfidando le metodologie tradizionali per rispondere a specifiche esigenze.

Dal 2 giugno in poi le quattro nuove Sculture in città diverranno pienamente fruibili e visibili grazie al progetto Materia Prima curato da Marco Tonelli, con il sostegno del Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci di Prato. In contemporanea, presso il Palazzo Podestarile di Montelupo Fiorentino resterà aperta Materia Prima. La ceramica dell’arte contemporanea, la mostra dedicata a Leoncillo con opere di Spagnulo, Cerone, Mainolfi e Ducrot.

Materia prima è uno degli appuntamenti inseriti nel cartellone Cèramica, la manifestazione che dal 2 al 5 giugno coinvolge Montelupo Fiorentino con una serie di iniziative culturali, alcune delle quali anche a misura di bambino. Quest’anno l’appuntamento si lega alla 59° Mostra Del Chianti, la rassegna che celebra il noto vino rosso nella sua area di produzione, in programma negli stessi giorni nella vicina Montespertoli.