Sei grandi artisti per sette anni di residenze in Friuli

2 febbraio 2018


Si intitola ANIMA(L)RAVE la mostra che sta per inaugurare la nuova sala espositiva della Barchessa di Levante, nella cornice di Villa Manin, a Codroipo. Dal 4 febbraio all’11 marzo, infatti, la sede friulana accoglierà per la prima volta tutte le opere di Regina José Galindo, Igor Grubić, Ivan Moudov, Adrian Paci, Diego Perrone e Tomás Saraceno realizzate durante la loro residenza RAVE East Village Artist Residency, nell’arco di 7 anni.

Curata da Daniele Capra, Isabella e Tiziana Pers, la rassegna pone l’accento sulla residenza che si svolge nella campagna friulana dove, in grandi prati, vivono animali sottratti all’industria alimentare. Questo aspetto favorisce un suggestivo dialogo tra uomo e animali, che influenza la riflessione degli artisti coinvolti.

Si inscrivono in questo solco le opere realizzate dai sei protagonisti, tra cui spicca il lavoro pensato da Tomás Saraceno proprio per Villa Manin: in Expanse NGC by a Tegenaria domestica, l’artista ha prelevato ragnatele abbandonate dal sottotetto della Villa, documentando così l’incredibile abilità costruttiva della Tegenaria domestica e uno dei più suggestivi fenomeni naturali.