L’antico Monastero di Torba apre le porte al pubblico

29 agosto 2018


Grazie a speciali visite guidate agli scavi archeologici in corso, il Monastero di Torba, bene del FAI a Gornate Olona e parte di un parco archeologico riconosciuto Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, non avrà più segreti.

Stiamo parlando dell’iniziativa del Fondo Ambiente Italiano Aperto per Restauri che, fino a venerdì 31 agosto e mercoledì 5, giovedì 6, venerdì 7, mercoledì 12 e giovedì 13 settembre, vedrà gli archeologi dell’Università degli Studi di Padova ‒ impegnati nell’attività di scavo ‒ accompagnare i visitatori tra i resti e i reperti che affiorano dal complesso e dal territorio circostante.

Sarà un’occasione unica per ascoltare il racconto della storia millenaria di Torba, attraverso anche la visione dei recenti ritrovamenti. Il sito, avamposto militare romano e longobardo lungo le mura dell’antica Castelseprio e, dall’VIII secolo, oasi di preghiera delle monache benedettine, è ora, infatti, interessato dalla quinta campagna di scavi che intende proseguire la ricerca all’interno della torre dell’antico monastero e aprire un nuovo settore davanti alla facciata dove nel 1978 fu rinvenuta, a ben quattro metri di profondità, in uno strato di età longobarda, la sepoltura di un cavallo.

[Immagine in apertura: il Monastero di Torba, fonte Wikipedia]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close