Le Marche dopo il terremoto, nelle opere di tre artisti

14 dicembre 2018

Olivo Barbieri, Site specific MARCHE17, Arquata del Tronto, Ascoli Piceno, 2017

Terre in movimento è l’emblematico titolo della rassegna allestita fino al 3 marzo 2019 nella Chiesa di San Gregorio Illuminatore, già San Bartolomeo, ad Ancona. Cuore pulsante della mostra, le opere di Olivo Barbieri, Paola De Pietri e Petra Noordkamp, chiamati a elaborare una riflessione visiva sull’area marchigiana e adriatica, “in movimento” dal punto di vista morfologico, economico, culturale e comunitario.

Sono dunque confluiti nell’iniziativa, promossa e prodotta dalla Soprintendenza in partnership con il MAXXI di Roma – dove la mostra approderà a giugno 2019 – e l’Associazione Demanio Marittimo.Km-278, i lavori di Olivo Barbieri, che si è misurato con un cambio di scala, adottando per i suoi scatti la dimensione frontale e non aerea; quelli di Paola De Pietri, che ha scelto il bianco e nero per ritrarre volti e infrastrutture, mezzi chiave al fine di ricostruire il senso di comunità; quelli di Petra Noordkamp, che ha usato il video per alternare dettaglio e contesto, narrando le trame dei luoghi.

Curata da Carlo Birrozzi e Pippo Ciorra, con l’organizzazione e il coordinamento di Cristiana Colli, la mostra si avvale degli allestimenti ideati dal gruppo Gnomone, selezionato da una giuria fra i 7 gruppi che negli anni hanno realizzato, sempre in seguito a un concorso, il display di Demanio Marittimo.Km-278.
Come sottolinea Birrozzi, “questa esperienza si caratterizza a tutti gli effetti come un prototipo che pone al centro del proprio agire il valore. Il valore del patrimonio esistente, di progetti autoriali differenti per mezzo e linguaggio, di costruzione di nuovo patrimonio e collezionismo pubblico a disposizione delle comunità locali e professionali, nazionali e internazionali”.

[Immagine in apertura: Olivo Barbieri, Site specific MARCHE17, Arquata del Tronto, Ascoli Piceno, 2017]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close