Buon compleanno MAO Torino! Per gli 11 anni, il museo espone un raro drappo cinese

4 dicembre 2019


Xiwangmu, la Regina Madre d’Occidente, è una delle più antiche divinità cinesi considerata sovrana degli immortali, protettrice della vita e dispensatrice di longevità. Per questo è sempre raffigurata su drappi che la mostrano crescere il pesco dell’immortalità ‒ un albero che dà frutti ogni 3000 anni ‒ presso un giardino immerso fra le nuvole.

IL DRAPPO

Uno di questi drappi sarà esposto per la prima volta al pubblico a partire dal prossimo 6 dicembre – per rimanere fino al 22 marzo 2020 – al MAO Museo d’Arte Orientale di Torino. Si tratta di un manufatto in seta di notevoli dimensioni, risalente al periodo finale del regno del famoso imperatore settecentesco Qianlong.

Donato da un privato e restaurato grazie al contributo dell’Associazione Amici della Fondazione Torino Musei, il drappo finemente ricamato sarà messo in mostra proprio in occasione della celebrazione degli undici anni di vita del museo torinese dedicato alle arti orientali.

[Immagine in apertura: La Regina Madre d’Occidente nel giardino degli immortali, Cina, Dinastia Qing, tardo XVIII secolo. Tessuto in seta ricamata, sete policrome, fili dorati. Donazione Vittoria Gabutti e Alessandro Lupieri, 2018. Dettaglio]