Charlie Chaplin superstar, al Louvre di Abu Dhabi

7 gennaio 2020

Charlie Chaplin, Modern Times, 1936. Charlie Chaplin™ © Bubbles Inc. S.A. © Roy Export S.A.S © Roy Export Company Ltd. Digitization of the Chaplin Archives by Cineteca di Bologna. Digitization of certain photographs from the Chaplin Archives by Musée de l'Elysée

Dopo la mostra dedicata ai maggiori protagonisti della scena parigina d’inizio Novecento, ultimo capitolo della programmazione dello scorso anno del museo, il Louvre di Abu Dhabi si prepara a una nuova stagione espositiva, ricca di iniziative da segnare in agenda. A spiccare tra le varie mostre annunciate dall’istituzione araba sarà soprattutto Charlie Chaplin: When Art Met Cinema, una rassegna in omaggio al mitico protagonista del cinema muto.

Curata da Claire Lebossé, la mostra avrà l’obiettivo di sottolineare le analogie tra l’opera filmica di Charlot e alcuni tra i più influenti artisti figurativi delle avanguardie storiche – dal Costruttivismo al Surrealismo al Dadaismo. Ecco allora i dipinti di autori come Marc Chagall, Fernand Léger e František Kupka, presi ad esempio come testimoni eccellenti della modernità, in grado di captare più di altri la rapidità dei cambiamenti d’inizio secolo, trasportandone entusiasmi e paradossi all’interno dei loro lavori.

TRA CINEMA E AVANGUARDIE

Disegni e dipinti di questi e altri autori saranno posti in relazione al pensiero cinematografico di Charlie Chaplin, tra i primi che riuscirono a cogliere i linguaggi della modernità traslandoli nella cornice della settima arte. A condensare il concept della mostra – aperta dal prossimo 15 aprile all’11 luglio – circa cento opere fra tele, carte, spezzoni di film e fotografie. Un percorso inedito, accompagnato nel corso dei mesi da un ampio programma culturale, per sottolineare ancora una volta lo spirito innovativo di questo genio del cinema mondiale.

Ad arricchire il calendario 2020 del museo, inoltre, una serie di iniziative di varia natura, tutte mirate a investigare i territori di confine tra arte e società. Tra le mostre da ricordare, 10,000 Years of Luxury – un excursus sulla storia del lusso nelle diverse culture, visitabile fino al prossimo 18 febbraio – e Furusiyya: The Art of Chivalry between East and West – un percorso di 130 opere d’arte sui temi della cavalleria e dell’amore cortese, a partire dal 19 febbraio.

[Immagine in apertura: Charlie Chaplin, Modern Times, 1936. Charlie Chaplin™ © Bubbles Inc. S.A. © Roy Export S.A.S © Roy Export Company Ltd. Digitization of the Chaplin Archives by Cineteca di Bologna. Digitization of certain photographs from the Chaplin Archives by Musée de l’Elysée]


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close