Gli esordi da fumettista di Lorenzo Mattotti

26 febbraio 2017


Ripercorre gli esordi del fumettista e illustratore italiano Lorenzo Mattotti, la mostra appena inaugurata a Casa Cavazzini– Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Udine e aperta fino al 4 giugno 2017. Curata da Giovanna Durì e Vania Gransinigh, si svolge in parallelo con Mattotti. Sconfini, in corso a Villa Manin fino al 19 marzo prossimo, della quale intende rappresentare una premessa fondamentale per la comprensione dell’opera dell’artista.

Prodotta dal Comune di Udine con l’ERPaC, Mattotti. Primi Lavori delinea una panoramica sulla produzione iniziale, prendendo avvio dal primo romanzo a fumetti, Alice Brum Brum, pubblicato con questo titolo nel 1977 e attualmente riproposto in tiratura ridotta come catalogo con il titolo originario, La realtà è strabica (Alice brum brum nella riserva metropolitana).

È un privilegio per il Comune di Udine promuovere attivamente questa ampia iniziativa artistica e culturale incentrata sull’opera dell’artista Lorenzo Mattotti, che a Udine visse la sua prima formazione – ha commentato in merito  il sindaco di Udine, Furio Honsel. – Il fumetto è una forma d’arte analfabeta se, semplicisticamente, ci si limita a considerare alfabeti legittimi solamente quelli della scrittura oppure del cinema. Quando però, come nel caso di Mattotti, diventa arte figurativa, l’alfabeto del fumetto è rivoluzionario“.