Sky Arte HD
SkyArte

Il mondo in 100 tappe suggerite dal TIME

6 ottobre 2018

Louvre Abu Dhabi. Photo Courtesy Mohamed Somji

In cerca di una destinazione davvero memorabile? La testata TIME ne suggerisce addirittura cento, collocate in quarantotto diversi Paesi del mondo. Strutturata in tre sezioni distinte ‒ con luoghi “To visit”; “To Stay”; “To Eat and Drink” ‒, la lista World’s Greatest Places fornisce consigli per tutte le tasche e per ogni genere di interesse, sollecitando la curiosità non solo degli appassionati dei viaggi. Mentre le categorie dedicate alle esperienze gastronomiche e alle sistemazioni in cui alloggiare combinano proposte d’autore e indirizzi audaci ‒ è il caso, tra gli altri, del Morpheus Hotel progettato da Zaha Hadid Architects a Macao o dell’incantevole Treehotel situato ad Harads, in Svezia ‒, scorrendo la lista dei luoghi da visitare è difficile resistere alla voglia di partire.

La testata statunitense ha preso in esame le novità architettoniche a livello internazionale, arrivando a selezionare edifici e infrastrutture fortemente innovativi, originali, attenti alle tematiche ambientali. E le sorprese non mancano! Sono stati realizzati in Asia interventi come Seoullo 7017 Skygarden, che ha permesso a un’infrastruttura obsoleta di diventare uno spazio pubblico verde nel cuore della capitale della Corea del Sud. Si tratta di un progetto dello studio olandese MVRDV, artefice della spettacolare Tianjin Binhai Library di Tianjin, in Cina, anch’essa in lista. Si trovano in Oriente pure il Golden Bridge di Ba Na Hills, in Vietnam; il Museum MACAN di Jakarta, in Indonesia; l’Oriental Science Fiction Valley di Guangzhou; il ChangChui Creative Park di Bangkok, in Thailandia, solo per citarne alcuni.

Significativa la presenza dei musei, con lo Zeitz MOCAA di Cape Town, il Louvre Abu Dhabi (nell’immagine in apertura, photo courtesy Mohamed Somji) nella capitale degli Emirati Arabi Uniti e The National Memorial for Peace and Justice, a Montgomery, nello stato dell’Alabama. Richiedono, invece, uno spostamento di poche ore, partendo dall’Italia, i siti europei selezionati: si va dalla Casa Vicens di Barcellona, in Spagna, allo Zaryadye Park di Mosca, fino alla Elbphilharmonie di Amburgo, in Germania.