In Inghilterra una scoperta archeologica… in smart working!

19 maggio 2020

A probable Iron Age or Roman enclosed settlement (red arrows) and associated field system (blue arrows) revealed by LiDAR data but hidden today beneath woodland.

Nonostante le difficili condizioni causate dal lockdown, e l’impossibilità a intraprendere operazioni di scavo in loco, la quarantena non è bastata a fermare l’intraprendenza e la voglia di scoperta di un team di ricercatori dell’Università di Exeter, nel Regno Unito.

Guidato da Chris Smart, un gruppo di volontari dell’istituzione inglese ha infatti portato a compimento quella che si potrebbe definire “la prima scoperta archeologica in smart working”. Un primato ottenuto grazie all’analisi sistematica di immagini LiDAR – mappe topografiche altamente dettagliate che permettono di rimuovere vegetazione ed edifici dalla composizione, consentendo di osservare la superficie del terreno, le modifiche del suolo e la presenza di eventuali resti di epoche passate.

UNA SCOPERTA IN LOCKDOWN

Così è stato per la recente campagna archeologica Understanding Landscapes, condotta da Smart e dal suo team nei territori del South West inglese. Durante l’analisi (da remoto) di alcune immagini aeree relative alla zona, i volontari hanno infatti rinvenuto decine di siti preistorici, romani e medievali, mai censiti in passato. Nello specifico si tratta di due strade romane, circa trenta recinti di insediamenti di grandi dimensioni, oltre venti tumuli preistorici, nonché i resti di centinaia di fattorie medievali, sistemazioni agrarie e cave.

Focalizzate per lo più nella valle del fiume Tamar, le ricerche sono state subito estese fino a includere una fascia di circa 4mila chilometri quadrati. Solo al termine effettivo della pandemia i volontari potranno procedere con le attività di scavo, portando alla luce quanto identificato in queste settimane.

[Immagine in apertura: A probable Iron Age or Roman enclosed settlement (red arrows) and associated field system (blue arrows) revealed by LiDAR data but hidden today beneath woodland]