La Mole Antonelliana di Torino si trasforma in un grande cinema all’aperto

24 giugno 2020

Mole, courtesy Museo Nazionale del Cinema

Tutti al cinema drive-in? Oppure distanziati all’aperto? Nell’attesa di capire come le sale cinematografiche italiane e i vari appuntamenti estivi dedicati alla settima arte si organizzeranno nel rispetto delle norme sanitarie, la città di Torino aggira ogni ostacolo scegliendo la soluzione più spettacolare e di certo sicura: proiettare immagini in movimento direttamente sull’edificio simbolo della città, trasformandolo in una “torre cinematografica” visibile a tutti da qualsiasi distanza.

In occasione delle celebrazioni del ventennale del Museo Nazionale del Cinema, la Mole Antonelliana – sede storica dell’istituzione – sarà infatti illuminata, in ognuno dei suoi quattro lati, da una serie di proiezioni a tema: dai volti degli attori noti al grande pubblico come Sophia Loren e Marcello Mastroianni alle sequenze di film girati nel capoluogo sabaudo come Cabiria e The Italian Job; dall’omaggio a Federico Fellini – ricordato nel centenario della nascita – fino alle scene di pellicole internazionali recenti come King Kong e Spiderman. Insomma, una staffetta ininterrotta di immagini, luci e colori, per confermare la passione della città nei confronti della macchina da presa.

UN VIDEOMAPPING PER FESTEGGIARE 20 ANNI DI ATTIVITÀ

20 anni sono un traguardo importante”, ha affermato Enzo Ghigo, presidente del Museo Nazionale del Cinema. “Festeggiamo consapevoli che le sfide da affrontare sono ancora tante, ma forti del sistema cinema che caratterizza Torino. La coincidenza con un momento storico non facile e assolutamente non previsto ci rende ancora più determinati nel rendere questo museo sempre più partecipativo e innovativo”.

Lo spettacolare videomapping – realizzato da Donato Sansone – avrà luogo ogni sera (dalle 21:00 alle 23:30) a partire da oggi, 24 giugno, fino al 20 luglio.

[Immagine in apertura: courtesy Museo Nazionale del Cinema]