I Rolling Stones raccontati nelle foto dell’ex bassista Bill Wyman

1 luglio 2020

Credit Stones from the inside di Bill Wyman - Rizzoli Lizard

I Rolling Stones sono senza dubbio una delle band più celebrate della storia del rock. Immortalare anche solo per un secondo i “balletti” di Mick Jagger e le strimpellate di Keith Richards sul palco è forse il sogno proibito di ogni fotografo musicale. Eppure c’è una persona che è riuscita a raccontare la mitica band americana senza grandi sforzi, regalando – nonostante questo – immagini memorabili e non a tutti note.

Stiamo parlando di Bill Wyman, storico bassista con il “vizio” dell’obiettivo. Membro del gruppo dal 1962 al 1993, il musicista arriva oggi nelle librerie italiane con Stones from the inside, uno straordinario volume ricco di immagini scattate dall’autore nei momenti più intimi della band.

FOTOGRAFIE INEDITE

Portato sugli scaffali da Rizzoli, il libro raccoglie quasi trecento fotografie realizzate da Wyman durante le prove, i concerti o le traversate in tour da una costa all’altra degli States. Il risultato è uno sguardo inedito in cui lo spirito degli artisti emerge in tutta la sua spontaneità. A rendere ancora più speciale la sequenza di scatti, i ricordi dello stesso bassista: una lunga serie di aneddoti raccolti dietro le quinte. Insomma, la leggenda non è mai stata così a portata di mano.

[Immagine in apertura: Stones from the inside di Bill Wyman. Rizzoli Lizard, 2020]