Dopo gli albi illustrati dedicati ad Alighiero Boetti e Zaha Hadid, è Renzo Piano il protagonista del nuovo volume per bambini edito da Raum Italic. La vita e la produzione di un grande architetto raccontate in modo accessibile ai progettisti di domani.

“Renzo Piano è nato a Genova, città di vento e di ferro – disse una volta un poeta a lui caro. Suo padre era un costruttore e spesso, da bambino, lo portava con sé nei cantieri... Quella magia, per cui dal nulla vedeva sorgere edifici, ben presto accese in lui l’amore per il costruire”. Prende il via da queste parole il nuovo libro illustrato per bambini edito da Raum Italic e distribuito da Corraini: un albo realizzato in collaborazione con MAXXI – Museo nazionale delle Arti del XXI secolo di Roma e dedicato alla poetica di questo pioniere dell'architettura contemporanea. IL LIBRO PER BAMBINI SU RENZO PIANO Curato da Eloisa Guarracino (autrice dei testi, adatti a un pubblico di giovani lettori) e dalla disegnatrice Ángela León (sono sue le splendide illustrazioni che infarciscono le 48 pagine della pubblicazione), il libro – dal titolo Renzo Piano (nell'immagine in apertura un dettaglio della copertina) – ripercorre la carriera del noto architetto, raccontando la sua passione per i luoghi e per lo spazio come se fosse un'avventura; una “missione”, quella dell'ottantaquattrenne progettista, che prese vita in giovanissima età. Le prime pagine del volume sono infatti dedicate all'infanzia e ai progetti giovanili del maestro genovese: dalle simpatiche costruzioni di sabbia sulla piaggia ligure all'iconico Centre Georges Pompidou di Parigi, realizzato nei primi anni Settanta insieme a Gianfranco Franchini e Richard George Rogers: “Renzo e Richard immaginarono una sorta di astronave parcheggiata fra eleganti palazzi antichi, nella zona di Beaubourg”, si legge a riguardo nel libro. “Il risultato fu un edificio simile a una struttura meccanica, montata in pezzi come un gioco gigante alto sei piani, spaziosi al loro interno come piazze”. I PROGETTI DI RENZO PIANO La narrazione prosegue con il racconto di ulteriori traguardi e di costruzioni diventate iconiche nella storia dell'architettura, con continui riferimenti alla biografia del protagonista e alle sue peculiarità tecniche e stilistiche. “I materiali preferiti da Renzo sono il vetro e l’acciaio... ed è incredibile a pensarci, ma persino la luce e l’acqua sono strumenti del suo lavoro, capaci di creare forme nello spazio: leggere, vibranti, cariche di poesia”. Una serie di focus sono inoltre dedicati alla passione di Piano per il mare e per la natura: “L’attenzione nei confronti dell’ambiente, secondo Renzo, è essenziale per realizzare un edificio davvero 'bello'", si legge ancora nelle parole di Eloisa Guarracino. “La California Academy of Sciences a San Francisco, in questo senso, è un museo di scienze all’avanguardia. Il suo tetto è un tappeto di piante, come se un pezzo del prato che lo circonda si fosse adagiato lassù”. Un libro che rende omaggio alla vita e alla produzione del grande architetto italiano, offrendo ai più piccoli un'occasione per conoscerlo in maniera ludica e divertente, invitandoli (nelle ultime pagine del volume) a immaginare e a inventare l'architettura del futuro: proprio come fece Renzo Piano in giovane età.
PUBBLICITÀ