“Hard Day’s Night” con Paul McCartney

21 Gennaio 2015


È stata una giornata dura? Magari, proprio come quella di cui parla il brano dell’omonimo album dei Beatles, Hard Day’s Night, terzo dei Fab Four e primo disco contenente solo brani originali firmati dal duo Lennon-McCartney. In tal caso, niente di meglio che trascorrere la notte in compagnia di Sir Paul, a cui Sky Arte dedica la serata di mercoledì 21 gennaio: l’appuntamento con la McCartneyNight è fissato alle 21:50.

Per celebrare uno degli artisti più amati – e influenti – della musica contemporanea, una serie notevole di amici e musicisti ha partecipato al progetto The Art of McCartney, una compilation-tributo al compositore britannico pubblicata alla fine dello scorso anno. Il disco contiene reinterpretazioni di brani musicali del McCartney solista e membro di Beatles e Wings, eseguiti da svariati artisti tra i quali Barry Gibb, Brian Wilson, Billy Joel, Bob Dylan, Willie Nelson, Alice Cooper, Smokey Robinson, Roger Daltrey, Kiss… e tantissimi altri!
Vi invitiamo quindi a ripercorrere la sua vita artistica di Paul McCartney attraverso le sue indimenticabili canzoni, che questa sera vedremo trasformarsi in altrettante cover d’autore, durante il making of di questo storico tributo, in onda all’inizio della nostra McCartneyNight.

A seguire, assisteremo a un altro incontro che rientra di diritto nella leggenda. Il primo confronto tra Ronnie Wood e Paul McCartney risale a quarant’anni prima, nel 1963: in un locale di Richmond, mentre i Rolling Stones davano il meglio sul palco, in platea i Beatles ascoltavano interessati il giovane gruppo rock dallo stile incendiario, esagerato, travolgente.
Nella puntata speciale del Ronnie Wood Show in onda questa sera, dalle ore 22:50, i due membri delle band che più hanno infiammato la gioventù britannica si abbandoneranno a una chiacchierata che riannoda i fili della memoria, a partire proprio da quei memorabili anni Sessanta.

Ronnie Wood, ex chitarrista dei Rolling Stones e conduttore dello show radiofonico più popolare in Inghilterra, ospiterà appunto l’ex compositore, cantante e battista dei Beatles, in un abbraccio epocale tra le due metà del rock britannico. A dispetto di ogni rivalità precedente, Ronnie Wood si rivelerà un ospite impeccabile: complice l’atmosfera calda e informale dello studio radiofonico, i duetti tradiranno un’intesa davvero stupefacente.

Seguite con noi la serata e commentate sui social network seguendo l’hashtag #McCartneyNight.

La curiosità – L’idea di realizzare The Art of McCartney venne al produttore Ralph Sall già nel 2003, quando lavorava con l’ex Beatle alla canzone A Love for You, ripescata tra i brani scartati per la pubblicazione dell’album Ram negli anni Settanta. Ottenuta l’approvazione da parte di McCartney al progetto-tributo, Sall si mise in cerca di artisti di fama ai quali chiedere di reinterpretare pezzi del repertorio di Paul: il primo ad aderire fu Brian Wilson, membro fondatore dei Beach Boys.