Ingresso Libero. Città d’arte. Da Venezia a Firenze

27 Aprile 2020

(Photo by Barbara Zanon_Getty Images)

PER VEDERE LO STREAMING CLICCA QUI. PUOI ACCEDERE A INGRESSO LIBERO ANCHE ATTRAVERSO QUESTO LINK

Nuovo giorno e nuovo viaggio alla scoperta delle bellezze culturali italiane per il pubblico del palinsesto streaming di Sky Arte.

I tre episodi della serie Sei in un Paese Meraviglioso, in onda alle 17:15 e alle 23:15, alle 18:30 e alle 19:00, avranno come destinazione Venezia e la sua Laguna, La via dei Santuari alle Cinque Terre e Il centro storico di Firenze. Il capoluogo toscano sarà anche protagonista di Firenze e gli Uffizi 3D. Viaggio nel cuore del Rinascimento, in onda alle 19:30.

Se l’arte contemporanea di Valerio Berruti animerà La giostra di Nina in onda alle 17:45 e alle 23:45, la musica sarà il fil rouge dei tre episodi di 33 Giri Italian Masters in programma dalle 15:00 alle 16:30 e dalle 21:00 alle 22:30, durante i quali ascolteremo gli indimenticabili brani di Lucio Dalla e Paolo Conte, autori degli indimenticabili Com’è profondo il mare e Paris milonga. Alle 18:00 e a mezzanotte, infine, Isabella Ragonese racconterà la storia del vinile durante la puntata di Retromania.

Alle 20:50, infine, andrà in onda la quinta puntata di Io ti vedo, tu mi senti?, inaugurata dal videomessaggio di un gigante dell’arte: Michelangelo Pistoletto, di recente guarito dal COVID-19 e pronto a immergersi in nuovi progetti. Nicolas Ballario ci racconta poi di WAMMtours, che organizza visite virtuali per conoscere il patrimonio storico-artistico di Milano, e del Madre di Napoli, con le sue iniziative per aprire, anche se non è possibile farlo fisicamente, le porte del museo: in particolare attraverso Carosello di Eduardo Castaldo, il diario di una Napoli deserta e sospesa. L’approfondimento in animazione di questa settimana è dedicato a Yayoi Kusama, la grande artista giapponese che in questi giorni ha scritto una poesia sull’emergenza sanitaria in corso, cercando di offrire una consolazione al mondo. La puntata si conclude con l’intervista a Giovanni Ozzola, che descrive le sue opere partite dalla Cina e approdate in Italia per sostenere la lotta al COVID-19.