La serissima missione del clown

2 Gennaio 2015


Il cerone biancastro steso sul volto, il naso rosso e le parrucche colorate; abiti esagerati, tra estrosi papillon e le immancabili scarpe fuori scala: e poi le gag, le ironie e le immancabili tenerezze, le risate sempre venate da una sottile malinconia. L’arte circense si basa da sempre sulla figura del clown, ruolo in costante e continua evoluzione. Come dimostra la Notte al Circo  orchestrata sotto il tendone virtuale di Sky Arte HD!

Ha consacrato buona parte della propria vita all’ordine, alla disciplina, al rispetto delle regole. Salvo poi abbandonare tutto e cedere al fascino incontenibile della fantasia… e della follia! Era agente di polizia Claudia Cantone, prima dell’incontro con le teorie dell’irriverente Jango Edwards e la scelta di darsi all’arte della clowneria : una scelta di vita che lei stessa racconta in Fool of Life – Opinioni di un clown, documentario dedicato alle ultime evoluzioni della scena internazionale.

A seguire ci lasciamo vincere dalle pazzesche evoluzioni immortalate dal regista Horacio Alcalà nel suo Il volo dell’acrobata, documentario ad alta tensione che ci porta dietro le quinte della prestigiosissima scuola del circo di Bruxelles. Seguiamo cinque aspiranti artisti alle prese con le massacranti e difficilissime prove al trapezio che preparano il loro provino: riusciranno a superare i propri limiti e a coronare il loro sogno?

La stampa britannica lo definisce al tempo stesso sexy e terrificante: le emozioni forti sono assicurate con le danze macabre del Cirque Berzerk, folle calembour di personaggi da Grand Guignol, protagonisti di una trama mai così spettrale. Evoluzioni al limite del possibile, mangiafuoco, dive del burlesque condensate in uno spettacolo esplosivo e coinvolgente; degno della fantasia del più ispirato Tim Burton.

Segui con noi la serata e commenta sui social network usando l’hashtag #NotteAlCirco

La curiosità – Il primo clown? Si chiamava Burt! Le cronache portano al 1780 l’introduzione della figura del pagliaccio così come lo conosciamo oggi: il personaggio, nato per ironizzare e sbeffeggiare la figura del cavallerizzo attraverso le proprie pantomime, venne introdotto dal celebre circo di Philip Astley, ufficiale di cavalleria inglese che divenne artista circense dopo il congedo.