L’arte contemporanea? Solo un grande bluff

18 Settembre 2013


Genio o ciarlatano? Un giudizio sospeso quello che pende sul capo di Mark Kostabi, senza ombra di dubbio la personalità più eccentrica che l’arte contemporanea conosca. Esagerato, dissacratore, fuori dagli schemi, dotato di cinico e sarcastico senso dell’ironia. Una scheggia impazzita capace di mettere in crisi tanto l’art-world quanto la sfera dello show-business. Un’icona che incarna tutte le contraddizioni della società dello spettacolo.

Per la biografia video firmata dal regista Michael Sladek è stato coniato il termine docu-comedy , etichetta che semplifica al meglio l’assenza totale di scarto tra realtà e finzione, persona e personaggio. Figlio putativo di Andy Warhol, Kostabi spinge all’eccesso la dicotomia tra arte e spettacolo, smascherando con fare derisorio e provocatorio le grandi speculazioni di un sistema che vede sempre più spesso il denaro trionfare sull’ispirazione.

Da Bill Clinton a Joseph Ratzinger: sono disparate le vittime eccellenti di Kostabi, figure al centro di opere che non lasciano indifferente l’opinione pubblica. Nel film di Sladek l’artista racconta e si racconta, passando in rassegna le sue più folli performance e accompagnando le telecamere sul set del suo programma televisivo: un quiz-show trash e allucinato, dove sfilano rocker e presenzialisti, starlette e fashion victim.

Contribuiscono a costruire il ritratto di Kostabi le interviste a diversi protagonisti dello star system. Partendo dal compianto magnate della moda prêt-à-porter Wicky Hassan e arrivando al visionario regista Michel Gondry; passando per Baird Jones, tra i più autorevoli biografi di Warhol e lo street-artist Daze. Tutti concordi nell’esaltare l’unicità e la portata dirompente di Kostabi. Un sedizioso e coloratissimo rivoluzionario.

La curiosità – Cover d’artista per album d’autore. Mark Kostabi ha firmato le copertine di Use your illusion  dei Guns N’Roses e di Adios amigos  dei Ramones. Ma ha collaborato anche con diversi marchi di livello internazionale, disegnando orologi per la Swatch e creazioni per Alessi.