L’ideale dell’arte italiana. Al Museo del Novecento

27 Maggio 2015

Maurizio Cattelan, Untitled, 2009, foto Zeno Zotti

È molto probabile che la vostra collezione d’arte italiana ideale, quella che andreste a formare avendo la massima scelta tra opere e autori, assomiglierebbe molto all’eccezionale mostra che ha inaugurato il 15 maggio al Museo del Novecento di Milano.
L’esposizione s’intitola Un Museo Ideale. Ospiti d’eccezione nelle collezioni del Novecento. Dal Futurismo al Contemporaneo proprio a dichiarare – senza falsa modestia! – l’impresa straordinaria del riunire le più grandi firme dell’arte nazionale in un’unica sede espositiva, che per tutto il semestre di Expo 2015 si fa promotrice del patrimonio artistico italiano presso i tanti visitatori del capoluogo lombardo, spesso e volentieri provenienti dall’estero.

Grazie a un “gioco di squadra” che ha coinvolto i più importanti musei italiani, prestatori dei loro capolavori di maggior prestigio, per i visitatori di passaggio a Milano è ora possibile ammirare il Nudo di spalle (Controluce) dipinto da Umberto Boccioni nel 1909, in dialogo con la scultura della Prostituta di Arturo Martini, risalente al 1913: due opere che, in condizioni normali, si trovano rispettivamente a Rovereto e Venezia.
Oltre al Futurismo, sono diverse le scuole nazionali e le correnti di cui la mostra porta importanti testimonianze. Il ricco percorso espositivo si snoda infatti attraverso sale dedicate alla metafisica di Carlo Carrà, Giorgio de Chirico e Giorgio Morandi, come pure ai realismi e arcaismi che hanno in Renato Guttuso e Fausto Pirandello i propri Maestri. La mostra procede quindi di decennio in decennio fino a giungere alla seconda metà del XX secolo, per esempio con l’informale di Alberto Burri e l’Arte Povera, per arrivare ai nostri giorni e alle provocatorie opere di Maurizio Cattelan e Nico Vascellari, tra gli altri.

A tutti coloro che ancora non sono riusciti a visitare Milano – e quindi la mostra – in questi giorni iniziali di apertura, giovedì 28 maggio Sky Arte HD offre una visita a distanza del Museo Ideale, grazie allo Speciale – Un Museo Ideale realizzato per l’avvenimento grazie alla media partnership del nostro canale con il Museo del Novecento.