Moebius e Jodorowsky tra cinema e fumetto

16 Febbraio 2015


Inizia una nuova settimana, inizia una nuova stagione di Destini Incrociati Hotel, l’originale programma di Sky Arte HD che racconta quegli incontri che cambiano il destino, dell’arte innanzitutto. Le stanze del nostro surreale hotel racchiudono ciascuna un universo creativo, così che passeggiare lungo i corridoi significa ripercorrere la storia di singole celebrità e della società in generale. E ogni incontro può cambiare la nostra vita per sempre.

Inauguriamo la terza stagione dell’esclusivo cartoon, che si ispira al programma ideato da Giacomo Zito per Radio24, forti innanzitutto del riconoscimento ricevuto dal format nell’ultima edizione del Premio Flaiano. La serie animata prodotta da Tiwi e Cast4, in esclusiva per Sky Arte HD, è stata infatti eletta Miglior programma culturale del 2014. Quale miglior premessa, per iniziare un nuovo anno all’insegna della cultura raccontata con ironia e originalità?
I destini incrociati al centro della prima pillola animata sono quelli di Jean Giraud, meglio conosciuto come Moebius, e Alejandro Jodorowsky. Si incroceranno nel nostro Hotel perché noi possiamo scoprire come la loro storia, condensata in 10 minuti di intensa creatività, ha cambiato il mondo dell’arte.

Jean Giraud può essere definito il Dalì del fumetto. Passato alla storia del medium con il nome d’arte Moebius, è stato un maestro indiscusso del fumetto francese, a sua volta affettuosamente ribattezzato dagli ammiratori con l’acronimo BD, dal termine Bande Dessinée. Con le sue storie surreali e quei disegni tanto realistici quanto sono immaginifici i contenuti, Moebius ha disegnato pagine incredibili del fumetto d’autore. Era destino che incontrasse un altro sciamano dell’arte: lo scrittore, drammaturgo e cineasta Alejandro Jodorowsky.

È il 1975, il regista cileno sta lavorando alla trasposizione sul grande schermo di Dune, il famoso romanzo fantascientifico di Frank Herbert. Tra i costumisti ingaggiati nella grande impresa, figura lo stesso Moebius. I due creativi sapranno trarre vantaggio dal loro incontro nonostante il film sia destinato a rimanere incompiuto: gran parte delle idee sviluppate per Dune finirà infatti nel ciclo dell’Incal, annoverato tra i maggiori capolavori del fumetto di ogni tempo.

La curiosità – Proprio Salvador Dalì, cui Moebius viene paragonato per la vena fantastica del suo immaginario visivo, doveva partecipare alla realizzazione di Dune: Jodorowsky cercò di coinvolgerlo nel progetto come attore protagonista del suo film.