Il cinema di Francesco Rosi

9 Gennaio 2020

Francesco e Carolina Rosi a Venezia

A cinque anni dalla morte, Sky Arte rende omaggio a uno dei più talentuosi cineasti della settima arte italiana. Stiamo parlando di Francesco Rosi, protagonista del documentario in onda venerdì 10 gennaio.

Diretto da Didi Gnocchi e Carolina Rosi, e presentato fuori concorso alla 76. Mostra del Cinema di Venezia, Citizen Rosi ripercorre i grandi successi firmati dall’autore napoletano, sottolineando il valore civile, oltre che cinematografico, di ogni suo film – come Le mani sulla città, Il Caso Mattei, Cristo si è fermato a Eboli e Tre fratelli.

Quello di Francesco Rosi ‒ Leone d’oro alla carriera nel 2012 ‒ fu un vero e proprio cinema di inchiesta, qui analizzato attraverso una sequenza di spezzoni delle sue pellicole in base alla cronologia con cui furono girate, ricostruendo mezzo secolo di storia nostrana.

Alle parole di Carolina Rosi, figlia del regista, si sommeranno quelle di Roberto Saviano, Giuseppe Tornatore e Gherardo Colombo, capisaldi del cinema e della società civile, intervenuti per ribadire l’impegno storico e cinematografico di Rosi.