Sandra Milo si racconta

9 Marzo 2018


È una delle attrici che hanno contribuito a scrivere la storia del cinema italiano, grazie a uno stile e a una leggiadria che ne hanno accompagnato la lunga carriera, tuttora in corso. Stiamo parlando di Elena Salvatrice Greco, in arte Sandra Milo, protagonista del documentario Salvatrice ‒ Sandra Milo si racconta, in onda sabato 10 marzo su Sky Arte HD, a un giorno esatto di distanza dal compleanno dell’artista, nata l’11 marzo 1933 a Tunisi.

Esordio alla regia di Giorgia Würth, la pellicola è stata presentata in anteprima alla Festa del Cinema di Roma 2017 e ha conquistato uno speciale riconoscimento in occasione dei recenti Nastri d’Argento. Il documentario cede la parola a Sandra Milo, che racconta il proprio intenso vissuto, tra successi, amori, sconfitte, incontri, processi, luci e silenzi.

Instancabile e dotata di un’energia senza pari, l’attrice ha saputo guadagnarsi un ruolo di spicco sulla scena cinematografica italiana fin dagli anni Sessanta, comparendo in pellicole come La donna che venne dal mare di Francesco De Robertis, insieme a Vittorio De Sica, Totò nella luna di Steno, e 8 1/2 e Giulietta degli spiriti di Fellini. Un’esistenza carica di emozioni, non sempre positive, affrontata dalla Milo con la vivacità che la contraddistingue.