Essere registi in Afghanistan

13 Giugno 2019


Con oltre 110 film all’attivo, Salim Shaheen è uno dei più prolifici cineasti dell’Afghanistan. Ha una passione viscerale per la settima arte e un cast composto da attori eccentrici e totalmente fuori controllo. Questa allegra carovana è in cammino per presentare alcuni dei propri film e ottimizza i tempi girandone uno durante il viaggio. Ma quanta forza ci vuole per sognare quando fuori scoppiano le bombe?

Per più di trent’anni Salim ha cercato di realizzare il suo desiderio di bambino: diventare un creatore di storie in una terra perennemente in guerra, che sicuramente non è né Hollywood né Bollywood. Si ispira alla sua vicenda Il Regista Più Pazzo del Mondo, il documentario diretto da Sonia Kronlund, in onda su Sky Arte venerdì 14 giugno. Un esempio di quanto la perseveranza possa essere un utile strumento per raggiungere i propri obiettivi.