Milano, capitale della musica indipendente

22 giugno 2016


Realtà ormai consolidata da più di trent’anni, la scena musicale indipendente italiana resta un terreno poco battuto dagli esperti. Rotte Indipendenti, la serie inedita in onda su Sky Arte HD, racconta in quattro episodi una storia affascinante, ambientata in altrettante città italiane: Bologna, Milano, Roma e Torino.

Nato per celebrare i vent’anni del MEI, il Meeting delle Etichette Indipendenti, il format Rotte indipendenti descrive, attraverso interviste, materiali d’archivio, riprese dal vivo e in studio, le realtà più importanti del settore e la loro portata rivoluzionaria. Grazie a un fil rouge narrativo che unisce le quattro città protagoniste, la serie mette in luce il deciso legame fra le etichette, i gruppi e il loro contesto geografico di provenienza.

Dopo Bologna, il viaggio proseguirà in direzione di Milano, da sempre vicina all’industria musicale. Il primo punk meneghino conta infatti, tra i suoi alfieri, le Kandeggina Gang di Joe Squillo e i Decibel di Enrico Ruggeri. Anche Afterhours, Ritmo Tribale e Casino Royale rappresentano un pezzo di underground destinato a raggiungere la notorietà.

È sempre a Milano, poi, che nasce il fenomeno dello ska punk, con i Punkreas come emblema del genere. Impossibile non menzionare la Vox Pop, etichetta di Afterhours, Casino Royale, Africa Unite, Persiana Jones e gli artisti che hanno segnato un periodo come Scisma, Bluvertigo e Cristina Donà. Infine le realtà attuali più significative: Calibro 35, Marta sui Tubi e Dente.

Commentate sui social network la speciale serata attraverso l’hashtag #RotteIndipendenti.