Piranesi e Roma

21 Ottobre 2019


Giovanni Battista Piranesi, celebre incisore e teorico dell’architettura, conobbe una grande fama europea grazie alle famose Vedute di Roma, influenzando i contemporanei con i suoi progetti, disegni e trattati. Nel 1761 dedicò alla famiglia veneziana dei Rezzonico il trattato Della Magnificenza ed Architettura de’ Romani.

Tre anni dopo, Giovanni Rezzonico, divenuto Gran Priore romano dell’Ordine di Malta, incaricò Piranesi del restauro della Chiesa di Santa Maria del Priorato, della piazza, della villa e dei giardini attigui sul Colle Aventino. Piranesi eseguì i lavori dal 1764 al 1766, realizzando una facciata con un apparato iconografico straordinario e magnifiche decorazioni in stucco per l’interno.

La chiesa è stata per anni lasciata all’incuria, ma dopo recenti lavori di restauro è tornata al suo primigenio splendore. Il valore di questi edifici è inestimabile, poiché si tratta degli unici mai realizzati dal Piranesi, che per la prima volta trasformò i numerosi disegni e progetti in oggetti concreti. Questa vicenda è al centro del nuovo episodio di Sette Meraviglie Roma, in onda su Sky Arte martedì 22 ottobre.

Commentate sui social network la speciale serata attraverso l’hashtag #SetteMeraviglieRoma.