Nel mondo di Salvador Dalí

23 gennaio 2017


Eccentrico, eclettico, dominatore assoluto dell’assurdo. Con lui tutto è possibile. Il tempo si dilata e si contorce, piegato dalla sinuosa magia delle sue mani. È uno sciamano in grado di creare infiniti mondi paralleli. A lui è dedicata la Dalí Night in onda martedì 24 gennaio su Sky Arte HD.

Darà il via alla serata il documentario Dalí – L’ultimo capolavoro, un viaggio alla scoperta delle sue opere inimitabili, della sua filosofia, di una personalità stravagante, ma anche della sua ultima, gigantesca impresa: il Teatro-Museo Dalí. Specchio del suo universo e sintesi di una vita dedicata all’arte, il museo di Figueres, luogo d’origine del pittore, è il frutto dell’impegno di Dalí nel riportare in auge il vecchio teatro cittadino.

A seguire, l’episodio di Artists in Love narrerà la storia di Salvador Dalí & Gala. Uniti da una passione burrascosa, a farli avvicinare fu un vero e proprio colpo di fulmine. Sposata con il pittore Paul Éluard, Gala entrò in contatto con la cerchia surrealista, di cui faceva parte anche il giovane Dalí. Immediatamente attratti l’uno dall’altra, i due intrapreso una liaison che sfociò in matrimonio. Sempre più sull’onda del successo, Dalí elesse Gala a sua musa, firmando addirittura le proprie opere con il nome di entrambi. La loro relazione, protrattasi fino alla morte di Gala, nel 1982, fu tutt’altro che semplice: ripetuti e vicendevoli tradimenti, accompagnati da furiosi litigi, fecero da sfondo a un legame che, tuttavia, resta una delle storie d’amore più appassionanti del Novecento.

L’attenzione resterà puntata su Gala Dalí nell’episodio di Muse Inquietanti a lei intitolato. L’intera vicenda risale al giugno del 1982, quando, all’ospedale di Barcellona, un paio di uomini trafugano il cadavere di una donna e lo caricano nel baule di una Cadillac. È la Cadillac di Salvador Dalí, che è in loro compagnia. Il corpo senza vita appartiene alla moglie dell’artista, morta qualche ora prima. Quali segreti custodiva Gala Dalí? Ormai ultrasettantenne, la donna confessò a uno dei suoi amanti la vera ragione del ricovero in ospedale che poi l’avrebbe condotta alla morte. Sarebbe stato Dalí a procurarle la fatale frattura al bacino, dopo averla malmenata e gettata a terra. Consapevole del desiderio della moglie di essere sepolta nel loro castello a Girona, Dalí commissionò il trafugamento del suo cadavere e assoldò un’equipe di medici per fare imbalsamare Gala che, vestita con il suo abito Dior preferito, è stata sepolta nella cripta del castello.

La serata si concluderà con l’intenso documentario Salvador Dalí – La vera storia, che ripercorre le vicende personali e artistiche del pittore catalano. Diretto da Carlos del Amor, César Vallejo e Manuel Román, il lungometraggio vincitore di numerosi premi internazionali ci guiderà alla scoperta della vita e dell’opera di Salvador Dalí, in un lungo viaggio tra i luoghi cari all’artista – da Cadaqués a New York, da Parigi a Madrid fino all’originaria Figueres. Attraverso le testimonianze degli amici più stretti e dei massimi esperti della sua arte, verremo a conoscenza dei lati nascosti di una personalità senza eguali.

Commentate sui social network la speciale serata attraverso l’hashtag #DaliNight.